lnd-0

La Lega Nazionale Dilettanti festeggia a Civitavecchia i suoi primi 60 anni

 

dalla redazione

 

Quasi al completo le componenti del calcio italiano presenti ieri sera a Civitavecchia all’evento che inaugura una serie di iniziative speciali in arrivo da qui a dicembre per l’anniversario della Lega Nazionale Dilettanti, l’istituzione nata nel 1959 in seguito alla riforma Zauli che inizia i festeggiamenti per i suoi 60 anni: con il Presidente LND e Vice Presidente vicario della FIGC Cosimo Sibilia, i presidenti di Lega B e Lega Pro Balata e Ghirelli, i numeri uno di AIA e AIAC Nicchi e Ulivieri, il presidente del Settore Giovanile e Scolastico Tisci e quello del Settore tecnico Rivera, il dg di AIC Grazioli ai quali si sono aggiunti gli ex presidenti federali Abete e Tavecchio. Il presidente della FIGC Gabriele Gravina non ha potuto partecipare per un’indisposizione dell’ultima ora, assente anche il presidente della Lega A Micciché per l’impegno concomitante della Supercoppa tra Milan e Juventus.

 

 

In apertura è stata svelata la nuova identità visiva della LND con il restyling del logo, poi spazio al talk condotto dal direttore del Corriere dello Sport Ivan Zazzaroni con il presidente Sibilia: “Questi festeggiamenti ci danno lo slancio per proiettarci nel futuro verso nuovi e importanti obiettivi. Celebriamo una grande famiglia formata da volontari che ogni giorno s’impegnano per promuovere il calcio in modo sano e costruttivo. La presenza dei vertici del calcio, che ringrazio per aver accolto il nostro invito, è un riconoscimento al valore della Lega Nazionale Dilettanti che ho l’onere e l’onore di presiedere. Mi piace sottolineare che grazie agli ultimi provvedimenti condivisi con il Consiglio Direttivo stiamo invertendo la tendenza riguardo al numero dei tesserati”.

 

 

Tra gli interventi quello dell’ex presidente federale Carlo Tavecchio, a lungo alla guida dei Dilettanti: “È il momento migliore per ricordare l’importanza della Lega Nazionale Dilettanti, che è l’emanazione della federazione sul territorio. Sono 60 anni, portati molto bene, basta guardare il lavoro svolto dalle migliaia di dirigenti e volontari che in ogni angolo dell’Italia permettono a milioni di ragazzi di giocare a calcio in ambienti sani e professionali”.
Invitato sul palco anche l’altro ex presidente LND Cosentino: “È un momento di grande felicità per me, è sempre bello ritrovarsi tra gli amici, perché è questo il sentimento che ci accomuna. Ho una sorpresa, il documento ufficiale di fondazione della LND, è il mio lascito ad un’istituzione a cui sono legato profondamente”. Tra gli ospiti in sala Miss Italia Carlotta Maggiorana, tutto il Consiglio Direttivo LND, il presidente dell’Autorità Portuale Francesco Maria Di Majo, il comandante in 2ª della Capitaneria di Porto Salvatore Minervino, il vice sindaco di Civitavecchia Daniela Lucernoni più Leonardo Massa (ad MSC), Francesco Trebisonda (direttore commerciale AON Italia) e Samuel Gasperoni (area manager Macron), quali rappresentanti dei partner della campagna celebrativa oltre a quelli già al fianco della LND. Nell’occasione è stato presentato in anteprima lo spot ufficiale delle celebrazioni, diretto da Onofrio Brancaccio (scritto insieme a Francesco Caolo), con Desirée Popper e Peppe Iodice e la partecipazione straordinaria di Mariano Rigillo, fotografia Federico Angelucci e con la colonna sonora di Umberto Scipione, prodotto in collaborazione con RUN Film di Andrea e Alessandro Cannavale. Un salto indietro nel tempo nella provincia italiana che recupera tutto il romanticismo del calcio. Protagonisti del primo dei cinque eventi sulle navi MSC (seguiranno Genova, Bari, Napoli e Venezia) la Divisione Calcio a 5 del Presidente Montemurro e i Dipartimenti LND rappresentati da Barbiero (Serie D), Morgana (Calcio femminile) e Desini (Beach Soccer), i quali, insieme a Sibilia, hanno premiato alcuni sportivi e società che si sono distinte nel mondo dei dilettanti: Stefano Colasanti (premio alla memoria consegnato alla famiglia), Pamela Presto (premio fair play), FC Sassari Torres (premio impegno sociale), Tamai e Terracina Beach Soccer (premio fedeltà). I festeggiamenti continueranno nei prossimi mesi nel Road Show attraverso i Centri di Formazione LND a Catanzaro, Egna, Oristano e Silvi Marina e nelle strutture di Faenza e Montichiari, dove a essere coinvolti saranno migliaia di atleti e atlete, le famiglie e gli appassionati. Sono previsti inoltre una serie di workshop dedicati ai media locali sul tema della nuova comunicazione in ambito sportivo. Come sempre saranno i media partner Corriere dello Sport e Tuttosport a seguire da vicino tutti gli eventi del sessantesimo anniversario sostenuti, inoltre, dal patrocinio con l’USSI (Unione Stampa Sportiva Italiana), oggi rappresentata dal vice presidente Gianfranco Coppola.
IL CALENDARIO 60° LND

EVENTI MSC CROCIERE
16 gennaio – Civitavecchia
2 marzo – Genova
11 maggio – Bari
21 settembre – Venezia
Tba – Napoli
ROADSHOW 60°
6 febbraio – Catanzaro
20 febbraio – Silvi Marina
3 aprile – Egna
23-24 marzo – Faenza
2 ottobre – Oristano
23 ottobre – Montichiari
9 dicembre – Roma

img_20190116_214351

Naz. U17: Azzurrini sconfitti dalla Spagna

 

dalla redazione

 

Al ‘Fernando Torres’ di Fuenlabrada la Nazionale Under 17 non riesce ad emulare i fratelli maggiori dell’Under 19 e perde di misura con i pari età della Spagna (1-0), uscendo dal campo a testa alta. Dopo la bella vittoria a Caserta dei ragazzi di Federico Guidi, che si sono imposti sugli iberici per 3-0, era molto attesa la prova della Nazionale guidata da Carmine Nunziata, che cede al 33’ del primo tempo, su un tiro di Martinez deviato tanto da spiazzare il pur bravo Gasperini. È bella la reazione della giovane Italia, che combatte alla pari con le piccole Furie Rosse creando soprattutto nella ripresa molte occasioni da rete, frutto di un gioco ordinato, fatto di un buon palleggio a centrocampo. Al 60’ del secondo tempo il palo colpito da Francesco La Manna nega il pareggio agli Azzurrini e sono poi i calci da fermo a rendere sfortunata la bella prova dei ragazzi di Nunziata: al 65’ Esposito, da un ‘ottima piastrella poco fuori l’area iberica, sfiora la traversa. L’ultima occasione è sempre sui piedi di Sebastiano Esposito, che tenta inutilmente di imitare il fratello maggiore Salvatore, autore a Caserta, proprio su calcio di punizione, della rete del vantaggio italiano: al 4’ di recupero, dopo un fallo su Cudrig,  l’interista calcia da fermo una palla che supera la barriera avversaria fino a scendere sulla traversa interna: inutili i tentativi di ribattuta che accompagnano il fischio finale. Una buona prova, l’opinione di Carmine Nunziata, che aumenta il minutaggio e l’esperienza internazionale necessari per affrontare la seconda fase delle qualificazioni europee che si giocheranno a marzo in Turchia contro i padroni di casa, l’Austria e la Romania. Prima di questo appuntamento, una doppia amichevole contro la Serbia il 12 e 14 febbraio a Tamai di Brugnera e Pordenone per le ultime rifiniture.

schermata-2019-01-17-alle-10-17-57

Gozzano: il diesse Casella ai saluti

 

di Maurizio Elviretti

 

La notizia era nell’aria già da tempo, oggi arriva l’ufficialità: Alex Casella lascia la poltrona da diesse  del Gozzano. Il dirigente nativo di Borgomanero, in passato difensore, infatti ha salutato il club piemontese, per proseguire la sua carriera da direttore sportivo al Carpi, in Serie B.. Ecco il comunicato del Gozzano: “La società comunica ufficialmente che Alex Casella lascia il suo incarico presso A.C. Gozzano per intraprendere una nuova avventura calcistica come Direttore Sportivo in serie B nel Carpi F.C. 1909”.

 

home-ita-spa-2

Naz. U19: esame spagnolo superato a pieni voti

 

dalla redazione

 

Dopo un 2018 ricco di soddisfazioni, culminato con la finalissima dell’Europeo raggiunta lo scorso luglio in Finlandia, anche il 2019 della Nazionale Under 19 si apre all’insegna dell’ottimismo grazie al 3-0 rifilato ai pari età della Spagna. Una vittoria meritata e larga nel punteggio che rappresenta un’importante iniezione di fiducia in vista della Fase élite del Campionato Europeo in programma in Italia dal 20 al 26 marzo e che vedrà la squadra di Federico Guidi opposta a Serbia, Ucraina e Belgio. Una partita da ricordare quella disputata dagli Azzurrini allo Stadio ‘Alberto Pinto’ di Caserta davanti a circa 1500 spettatori, un match indimenticabile per Salvatore Esposito e Mattia Zennaro, entrambi in gol all’esordio prima della rete del definitivo 3-0 messa segno nei minuti di recupero da Elia Petrelli, l’attaccante della Juventus altro grande protagonista del successo degli Azzurrini. Raggiante a fine partita il tecnico Federico Guidi: “Oggi ho visto mettere in pratica tutti i principi di gioco praticati in allenamento e discussi con la squadra da quando ne sono l’allenatore. Solo così si può raggiungere un risultato simile contro una squadra come la Spagna. Due esordienti come Zennaro ed Esposito sono riusciti ad andare in gol per il supporto che tutta la squadra ha dato, praticando fino in fondo le due fasi di gioco, sia quella offensiva sia quella difensiva giocate con la stessa intensità”. Entrambe qualificate alla Fase élite dell’Europeo dopo aver vinto a punteggio pieno i rispettivi gironi, Italia e Spagna si studiano a lungo in un primo tempo povero di emozioni, sbloccato dal gran gol su punizione di Esposito. Poi nella ripresa la squadra azzurra contiene la spinta della Spagna e nel finale chiude il match con i gol di Zennaro e Petrelli. L’Italia scende in campo con il 4-3-3, con Carnesecchi tra i pali, Corbo e Bettella coppia centrale di difesa e Bellanova e Candela esterni di difesa. A centrocampo come play basso fa il suo esordio Salvatore Esposito, Gavioli e Portanova sono le mezzali mentre in attacco Merola è affiancato da due ragazzi classe 2001, Piccoli e Riccardi, con quest’ultimo fresco debuttante con la Roma due giorni fa in occasione del match di Coppa Italia con la Virtus Entella. La squadra di Guidi pressa alto, la Spagna attende e si affaccia dalle parti di Carnesecchi al quarto d’ora, quando il portiere dell’Atalanta anticipa in uscita la punta spagnola Nacho Diaz. Al 26’ arriva il gol del vantaggio degli Azzurrini: Merola si procura una punizione dal limite dell’area che sembra intenzionato a battere, ma a sorpresa calcia Esposito che scavalca la barriera e infila il pallone sotto l’incrocio dei pali, festeggiando l’esordio nel migliore dei modi. Il finale di tempo è di marca spagnola e il pericolo numero uno è sempre Nacho Diaz, che al 43’ si vede annullare per fuorigioco il gol dell’1-1. A inizio ripresa doppia sostituzione in avanti per l’Italia, con gli ingressi di Vignato e Salcedo che rilevano Merola e Riccardi. Poco dopo tocca a due juventini sotto età, Fagioli e Petrelli, schierati da Guidi al posto di Esposito e Piccoli. Anche la Spagna rivoluziona l’undici iniziale, cambiando sei giocatori nel primo quarto d’ora. Tanti cambi, poche emozioni, la Spagna cresce nel possesso palla e colleziona calci d’angolo, ma senza impensierire Carnesecchi. A un quarto d’ora dal termine Guidi fa esordire anche Zennaro, anche lui al debutto con l’Under 19 e in gol dopo appena sessanta secondi dal suo ingresso in campo. Il raddoppio è frutto di una bella giocata di Petrelli, che supera in dribbling un avversario e dalla linea di fondo serve al centrocampista del Venezia un pallone da appoggiare comodamente in rete. Nel recupero tocca proprio a Petrelli fissare il risultato sul 3-0, un gol che permette all’Italia di superare l’esame di spagnolo con il massimo dei voti e di presentarsi al meglio alla prossima sfida, un’altra amichevole di lusso con la Francia in programma il prossimo 13 febbraio allo stadio ‘Artemio Franchi’ di Siena.

Italia-Spagna 3-0

Marcatori: 26′ Esposito (I), 76’ Zennaro (I), 92’ Petrelli (I)

ITALIA (4-3-3): Carnesecchi; Bellanova, Corbo, Bettella (C), Candela, Gavioli (75’ Zennaro), Esposito (55’ Fagioli), Portanova (52’ Vignato), Piccoli (55’ Petrelli), Merola, Riccardi (52’ Salcedo). A disp: Russo, Rizzo, Armini, Sportelli, Mezzoni, De Angelis. All: Guidi.

SPAGNA (4-2-3-1): Fernández Calvo (46’ Morro Munoz); Sánchez Sendra (72’ Gómez Perea), Chust Garcia, Garcia Segovia (46’ Paredes Casamichana), Vazquez Lopez (53’ Pampín), Blanco Conde, Guillamón (53’ Orellana Gomez), Baeza Perez (53’ Akinlabi Park), Díaz Barragan (46’ Casas Marin), Gómez Martin (72’ Medina Pacheco), Moukhliss Agmir (C) (53’ Pajuelo). All: Santiago Denia.

Arbitro: Giampiero Mele; Assistenti: Antonio Piedilumbo e Paolo Massimo Maria Campogrande.

Note: spettatori 1500. Ammoniti Guillamón (S) e Gomez Perea (S).

schermata-2019-01-16-alle-11-12-56

Pro Piacenza: è iniziato il countdown

 

di Maurizio Elviretti

 

Ore drammatiche in casa Pro Piacenza, dove se salterà il match con l’Alessandria sarà radiazione dal campionato, come è accaduto al Modena l’anno passato. Il Presidente Panella però sembra non arrendersi. Infatti è intenzionato a trovare un terreno di gioco e affrontare l’Alessandria soprattutto affidandosi ai giovani del vivaio. La seduta di allenamento di ieri diretta da Maspero ha visto all’opera 14 giocatori, pescando soprattutto dalla squadra di ragazzi della Berretti. Presenti anche i due portieri dell’organico che però non scenderanno in campo, come la maggior parte delle altre pedine della prima squadra rimasta per il mancato pagamento delle mensilità arretrate. Anche in caso di composizione di una squadra da mandare in capo rimane il nodo del terreno di gioco. Potrebbe scattare un nuovo accordo per il Garilli, ma andrebbero pagati i canoni d’affitto arretrati e quello di domenica 20 gennaio. Un’altra soluzione, ancora tutta da verificare, sarebbe la disponibilità dello stadio di Forlì. Insomma le prossime 24 ore decreteranno le sorti del Pro Piacenza.

20190115_pallone_oro_roma_60

Calcio d’inizio per i 60 anni LND

 

dalla redazione

 

Con l’arrivo del 2019 la Lega Nazionale Dilettanti è entrata nel suo sessantesimo anno di attività. Per celebrare questo importante traguardo, la LND ha programmato una serie di eventi e di iniziative che saranno tutte rivolte a festeggiare i protagonisti del calcio di base: società, atleti e atlete, dirigenti. Il primo appuntamento, che segnerà di fatto il calcio d’inizio per i festeggiamenti dei 60 anni della LND, si svolgerà oggi mercoledì 16 gennaio a Civitavecchia, a bordo della nave Sinfonia di MSC Crociere. Tanti ospiti di prestigio daranno lustro all’evento, con un talk-show condotto da Ivan Zazzaroni che vedrà protagonisti il Presidente LND Cosimo Sibilia e quello della FIGC Gabriele Gravina. Nell’occasione saranno consegnati dei riconoscimenti speciali a club, atleti e tecnici espressione della Divisione Calcio a 5 e dei Dipartimenti Interregionale, Calcio Femminile e Beach Soccer. Nei futuri appuntamenti, sempre a bordo delle navi MSC e sui campi dei Centri di Formazione LND, verranno invece celebrati gli “eroi” dei Comitati Regionali.

futsal_italy_u19_v_

Futsal, Naz. U.19: Bosnia battuta 5-2 nella prima amichevole di Arzignano

 

dalla redazione

 

La nazionale italiana Under 19 di futsal vince e convince nel primo appuntamento del nuovo anno. Al PalaTezze di Arzignano (Vicenza), nell’amichevole contro i pari età della Bosnia, gli Azzurrini di Carmine Tarantino si impongono 5-2 trascinati dalla doppietta di Federico Palmegiani. Un successo sotto gli occhi di Alessio Musti, neo Ct della nazionale maggiore presente in tribuna, e che rappresenta un’iniezione di fiducia in vista del Main Round di qualificazione all’Europeo di categoria, previsto a fine marzo in Croazia. Gli Azzurrini, davanti ai 200 spettatori del palazzetto vicentino, partono subito con il piede premuto sull’acceleratore. È trascorso appena un minuto quando Curovic, il portiere ospite, si salva con l’aiuto della traversa sul bolide di Nasta. Il capitano Lo Cicero va vicino al bersaglio su punizione, dalla parte opposta Berardi ringrazia Grubisic che solo davanti al numero 1 italiano calcia a lato. Al minuto 7’42’’ la squadra di Tarantino sblocca il risultato: il gol porta la firma di Palmegiani, che su assist di Filipponi fa centro con una conclusione rasoterra sul secondo palo. La Bosnia tenta una reazione con una ripartenza di Vrdoljak, che però spedisce a lato, ma al 12’ sono gli Azzurrini a colpire ancora. A segnare è Lo Cicero, che supera Curovic di precisione dopo una bella iniziativa personale. L’Italia colpisce un’altra traversa con Palmegiani, smarcato da un assist di Filipponi, poi a 62’’ dalla sirena dell’intervallo arriva il tris: Pettinari mette il turbo sulla corsia sinistra e indovina una traiettoria vincente sul secondo palo. Prima del riposo Berardi si salva sulla punizione battuta da Vrdoljak; negli spogliatoi il tecnico Krezo carica i ragazzi della Bosnia, che nella ripresa entrano in campo con un’altra determinazione. Dopo un pallonetto impreciso di Dzindzic, Vrdoljak segna con una conclusione da fuori su azione da angolo. Al minuto 5’54’’ il vantaggio dell’Italia si assottiglia a un solo gol, perché Kapetanovic batte ancora Berardi direttamente su punizione. La partita sale di tono, Lo Cicero impegna il portiere avversario prima che, a metà tempo, la nazionale guidata da Tarantino torni sul +2. Sugli scudi c’è ancora Palmegiani, talento del Lynx Latina, che con una conclusione potente da fuori area trova il 4-2 e la doppietta personale. Gli ospiti si caricano di falli ed esauriscono il bonus: così, dopo una chance fallita da Ciciotti, l’Italia cala il “pokerissimo”. Lo Cicero vede e trova un corridoio centrale per Rivella, che ringrazia e insacca. Krezo prova a raddrizzare le sorti della partita e si affida al portiere di movimento, schierando Dzindzic come “quinto uomo”: gli Azzurrini difendono però con tenacia e Berardi sfiora addirittura il gol dalla sua porta dopo aver neutralizzato un tiro, prima di compiere un miracolo a 21 secondi dalla fine con una parata a mano aperta su Trifkovic. Finisce 5-2, un bel successo: domani, mercoledì, seconda amichevole tra le due nazionali sempre con ingresso gratuito e inizio alle 19. “Penso che la vittoria sia meritata, abbiamo dimostrato di essere superiori”, il commento di Tarantino a fine gara, “Trovare una squadra chiusa ci ha comunque permesso di provare soluzioni diverse rispetto a questo tipo di partite. Domani proveremo a migliorare la prestazione, adesso l’importante è giocare più possibile e provare situazioni specifiche di gioco, soprattutto nell’ottica della formazione della squadra che a marzo dovrà giocare il Main Round”.

ITALIA-BOSNIA 5-2 (p.t. 3-0)
ITALIA: Berardi, Filipponi, Nasta, Achilli, Palmegiani, Ciciotti, Pettinari, Ettorre, Lo Cicero, Amirante, Giulii Capponi, Rivella, Podda, Fior. All. Tarantino

BOSNIA: Curovic, Dzindzic, Vrdoljak, Smailovic, Trifkovic, Zeco, Grubisic, Maleta, Manojlovic, Dzemic, Kapetanovic, Memisevic, Jolovic, Demirovic. All. Krezo

MARCATORI: 7’42” p.t. Palmegiani (I), 12′ Lo Cicero (I), 18’58” Pettinari (I), 2’ s.t. Vrdoljak (B), 5’54’’ Kapetanovic (B), 9’56’’ Palmegiani (I), 13’48’’ Rivella (I)

ARBITRI: Elena Lunardi (Padova), Daniel Borgo (Schio), Federico Beggio (Padova) CRONO: Giulio Colombin (Bassano del Grappa)

schermata-2019-01-16-alle-10-26-04

Coppa Italia Serie D: il Messina in casa dell’Albalonga

 

di Maurizio Elviretti

 

Sarà Albalonga - Messina il quarto di finale di Coppa Italia di Serie D in programma il prossimo 30 gennaio. Questo l’esito del sorteggio effettuato dal Dipartimento Interregionale per stabilire la sede dell’incontro avendo entrambe disputato in trasferta il turno precedente. Di seguito il programma completo, con tutte le gare in programma alle ore 14,30.

Unione Sanremo-Mantova
Matelica-Ambrosiana
Real Giulianova-Montevarchi
Albalonga-Messina

schermata-2019-01-15-alle-15-09-22

Trento: panchina a Bodo

 

di Maurizio Elviretti

 

Dopo l’esonero di mister De Paola, il Trento ha già scelto quello che sarà il suo nuovo allenatore. Si tratta di una soluzione interna, che risponde al nome di Loris Bodo, già allenatore dell’Under 17 del Trento. Ha comunicarlo la stessa società sul suo sito ufficiale. “Il Trento comunica di aver affidato la conduzione tecnica della Prima Squadra al Signor Loris Bodo, già responsabile del Settore Giovanile e allenatore della formazione Under 17 Elite”. Il neo tecnico dirigerà già nel pomeriggio odierno il primo allenamento con la squadra.

schermata-2019-01-15-alle-13-28-11

Quattro gare delle Nazionali in diretta su Facebook e sul canale YouTube della FIGC

 

dalla redazione

 

Le Nazionali Azzurre vanno in Rete! Sul canale YouTube FIGC Vivo Azzurro Nazionale Italiana di Calcio e sulla pagina Facebook della Nazionale Italiana di Calcio verranno trasmesse nei prossimi giorni in diretta streaming quattro gare delle Nazionali Under 17 e Under 19 maschili e della Nazionale Femminile. La FIGC punta così ad accrescere la visibilità mediatica delle sue nazionali, rendendo un servizio utile a tutti i tifosi che potranno seguire sul web quattro sfide ricche di fascino. Si parte mercoledì 16 gennaio con la doppia amichevole con la Spagna che vedrà impegnate le due Nazionali giovanili maschili: ad aprire le danze sarà l’Under 19 di Federico Guidi, che alle 14 ospiterà le piccole Furie Rosse allo stadio ‘Alberto Pinto’ di Caserta. Alle 19 sarà poi la volta del match dell’Under 17, che andrà a far visita ai pari età della Spagna al ‘Fernando Torres Stadium’ di Fuenlabrada. Due test probanti per le compagini Azzurre in vista dei rispettivi impegni nella Fase élite del Campionato Europeo. C’è grande attesa anche per i primi due incontri del nuovo anno della Nazionale Femminile, che a giugno tornerà a disputare la Fase finale della Coppa del Mondo a vent’anni di distanza dall’ultima volta. Il cammino verso il Mondiale inizierà venerdì 18 gennaio (ore 18) allo Stadio ‘Carlo Castellani’ di Empoli, dove le Azzurre affronteranno in amichevole il Cile. Un match che tifosi e appassionati potranno seguire sulla pagina Facebook e sul canale YouTube della FIGC al pari della seconda amichevole di questo inizio 2019, che martedì 22 gennaio (ore 18) vedrà la squadra guidata da Milena Bertolini opposta al Galles allo stadio ‘Dino Manuzzi’ di Cesena.