Iscrizioni Lega Pro: oltre alla Nocerina si salvano Rimini, Chieti, Pro Patria e Vicenza

 

di Filippo Gherardi

 

Aggiornamenti in tempo reale sul fronte iscrizioni. Detto da più parti che la Tritium, in Prima Divisione, è l’unica a squadra a non aver depositato le fideiussione e quindi a non aver presentato la documentazione necessaria per disputare il prossimo campionato, sembrano invece ormai al sicuro da possibili brutte sorprese sia Pro Patria che Vicenza, al pari della Nocerina come ci ha confermato stamattina Giovanni Spezzaferri (leggi articolo) e dopo il trambusto dei giorni scorsi. Molto più incerta, al contrario, la situazione in Seconda Divisione. Accertate le rinunce, spontanee, di Andria e Borgo a Buggiano, oggi sono da considerarsi praticamente ufficiali anche le esclusioni di Treviso e Campobasso. Nel primo caso è l’ex presidente Renzo Corvezzo a rilasciare ai nostri microfoni una sentenza ormai definitiva: «Ci siamo incontrati nei giorni scorsi ed abbiamo provato ad ordinare le cose, purtroppo però non c’era il tempo necessario per riuscire a rispettare le scadenze ed una volta che ce ne siamo resi conto abbiamo desistito dal presentare il nostro ricorso». Corvezzo e il Treviso si augurano un futuro, immediato, perlomeno in Serie D, tanto quanto Emmanuel Minardi, Responsabile Ufficio Stampa del Campobasso: «Non sono emersi i presupposti affinché il Campobasso potesse iscriversi ad un campionato professionistico, ci affidiamo al “lodo Petrucci” e speriamo di ripartire dalla Serie D con una nuova società ed un nuovo progetto». Note negative, purtroppo, arrivano anche da San Benedetto del Tronto, dove la Sambenedettese era in odore di esclusione ormai da diversi giorni. Il tentativo, in extremis, del presidente Pignotti non dovrebbe aver portato gli effetti sperati, come ci conferma anche il segretario rossoblu Nazareno Marchionni: «Purtroppo da quanto ne so io la fideiussione non è stata consegnata entro i tempi prestabiliti. Il presidente ha provato fino all’ultimo a risolvere questa situazione, ma persistevano ancora troppi ostacoli e difficoltà». Se sul fronte Bellaria, almeno per il momento, ancora tutto tace, a pochi chilometri di distanza, a Rimini, seppur non in via ufficiale è trapelato nel corso del pomeriggio un cauto ma tutto sommato motivato ottimismo sulla consegna, regolare e nei tempi prestabiliti, della documentazione necessaria per iscriversi al prossimo campionato di Seconda Divisione. Notizie positive, confermate in questo caso anche dalle parole del Direttore Generale Luciano Di Giampaolo, arrivano anche da Chieti: «È stata consegnata tutta la documentazione necessaria, fideiussione compresa, nel corso della giornata odierna. Non dovrebbero esserci ulteriori problemi. Siamo davanti all’ennesimo sacrificio da parte del presidente Bellia che senza l’aiuto di nessuno, malgrado le continue richieste dei giorni scorsi, si è sobbarcato l’onere dell’intero esborso economico. Ora bisognerà cominciare a lavorare da un punto di vista tecnico, recuperando il tempo perso ed allestendo una squadra all’altezza». In chiusura, per quel che riguarda il Portogruaro è prevista una conferenza stampa nel tardo pomeriggio per chiarire la situazione della società granata. Per il momento, almeno dall’interno della società, non arrivano informazioni certe.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

Lascia un Commento