La Nocerina si prepara alla risalita

Il dirigente della Nocerina Marcello Pitino

 

di Filippo Gherardi

 

C’è un misto di rabbia, amarezza ma anche tanta determinazione e voglia di ripartire, nell’aria che si respira in questi ultimi giorni all’interno dell’ambiente Nocerina. Le scorie seguite ai patteggiamenti relativi al calcioscommesse hanno lasciato, irrimediabilmente, il segno, come si legge nella lettera “A cuore aperto” pubblicata sul sito dei rossoneri qualche giorno fa e firmata dal presidente Citarella. Rincarano la dose, in tal senso, anche le parole del direttore sportivo dei rossoneri Marcello Pitino, appena confermato anche per la prossima stagione: “Tutta la società condivide in pieno le parole del presidente Citarella. La situazione relativa ai patteggiamenti è quanto mai surreale, nessuno si sarebbe mai aspettato, in particolar dopo le richieste di pene esemplari arrivate anche da parte di cariche istituzionali come il presidente dell’Uefa Platini e quello della Figc Abete, di ritrovarsi davanti a sentenze del genere. Prendiamo ad esempio il caso del Grosseto, senza dubbio il più eclatante considerato che ai toscani sono stati imputati illeciti in ben otto gare differenti. A nostro avviso, considerata anche l’entità dei capi d’imputazione, sei punti di penalizzazione da scontare in un campionato, il prossimo, da 42 partite complessive sembra una pena assolutamente irrisoria. L’impressione che abbiamo avuto è che ci sia stata una forzatura delle norme, in base ad un presunto atteggiamento collaborativo da parte della società che, almeno da quello che si legge su alcuni giornali e in alcune dichiarazioni rilasciate, come ad esempio quelle di Joelson, non sembra essere stato nemmeno così evidente”. Dicevamo in apertura che tra le fila dei rossoneri non mancano comunque anche determinazione e voglia di ripartire, per dimenticare una stagione sfortunata, l’ultima vissuta in Serie B, e per di ritornare protagonisti quanto prima. Nonostante le retrocessione in Lega Pro, arrivata meno di un paio di settimane fa, le chiavi del futuro immediato dei molossi campani rimangono ancora tra le mani di mister Gaetano Auteri in panchina e, come detto, dello stesso Marcello Pitino nei panni di autentico uomo mercato: “L’ultima stagione è stata molto lunga e difficile, abbiamo provato fino all’ultima giornata a raggiungere la salvezza ma purtroppo non ci siamo riusciti. Ciò nonostante il presidente ha deciso di confermare lo stesso staff tecnico e societario anche per il prossimo anno, un attestato di stima che ci consegna però anche importanti responsabilità. Proveremo, di comune accordo con il tecnico, ad allestire una squadra giovane e di qualità, gettando le basi per un progetto ambizioso e che possa riportare la Nocerina ai livelli che gli competono. Le idee sono ben chiare da parte di tutti, e gli errori commessi in passato serviranno sicuramente da lezione per il futuro”. In chiusura, impossibile non chiedere a Pitino anche un commento sui contenuti del nuovo accordo collettivo stipulato proprio ieri tra Lega Pro e Associazione Calciatori: “È giusto che il calcio si adegui ai tempi difficili in cui viviamo, così come è giustissimo porre tra le priorità il rispetto del codice etico”.

 

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

Lascia un Commento