Empoli-Vicenza, chi si ferma è perduto

 

di Daniele Maggi

 

Vigilia del match di ritorno del play-out di Serie bwin tra Empoli e Vicenza. Le due formazioni ripartiranno domani (ore 20,45 allo stadio “Castellani”) dallo 0 a 0 maturato nel match di andata al “Romeo Menti”, che regala un notevole vantaggio ai toscani che potranno giocare per due risultati in virtù del miglior piazzamento nella stagione regolare. Il ds empolese Marcello Carli è convinto che i suoi non faranno calcoli per evitare brutte sorprese: “Noi dobbiamo scendere in campo con umiltà e consapevoli del fatto che se impostiamo la gara per non prenderle rischiamo grosso. Partite come queste, basti pensare al match di ieri tra Samp e Varese, vengono risolte da degli episodi o da un calcio piazzato magari: noi non possiamo rischiare di arrivare ai minuti finali con il risultato inchiodato sul pari. Scenderemo in campo per vincere la partita poi se il Vicenza sarà più bravo di noi renderemo loro gli onori delle armi”. Il tecnico dell’Empoli Aglietti ha fatto un ottimo lavoro da quando è stato chiamato a risollevare le sorti della squadra toscana: sarà questa partita a decidere il suo futuro? “Non credo – sottolinea il DS Carli – il mister sta facendo un ottimo lavoro e più di questo non potevamo chiedergli. Del futuro ancora non ne abbiamo parlato anche perché ora siamo concentrati solo su questo spareggio: per noi restare nella categoria è vitale. Lunedì a bocce ferme ci incontreremo e valuteremo se proseguire il nostro rapporto o meno: i presupposti ci sono tutti”. L’Empoli per preparare al meglio la delicata sfida di domani si allenerà oggi pomeriggio e farà una piccola rifinitura nella mattinata di di domani.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

Lascia un Commento