Nocerina sotto shock, ma si va avanti

 

Il ds della Nocerina Marcello Pitino

di Delfina Maria D’Ambrosio

 

Dopo la retrocessione in Lega Pro, per la Nocerina le cattive notizie non sono finite. Il nuovo boccone amaro da ingoiare arriva con la notizia dell’arresto del presidente Giovanni Citarella, accusato di associazione a delinquere finalizzata al conseguimento di appalti pubblici. In un momento di comprensibile shock, la famiglia Citarella non perde tempo, recupera il sangue freddo e annuncia che sarà il fratello minore, Christian, a ricoprire la nuova carica di presidente insieme a quella di amministratore unico, titolo fino ad ora appartenente ad Alfonso Faiella. Insomma, la carcerazione dell’ex patron deve influire il meno possibile sulla Nocerina. È quanto dimostrano i fatti ed è quello che afferma, appena contattato, Marcello Pitino ds della squadra campana: “Quanto è successo ci rattrista tutti, ma non influirà sulla società. Certo, è una situazione spiacevole e delicata, ma conoscendo la persona sono certo che ne verrà fuori nel migliore dei modi. La famiglia Citarella comunque darà continuità, è infatti legata alla Nocerina da tempo, tutti i suoi componenti conoscono molto bene questa squadra e le sono affezionati. Non posso comunque negare che c’è molto sconforto, ma non per preoccupazioni calcistiche, quanto quello che è successo alla persona, non al presidente. Siamo tutti dispiaciuti, lo sono io, lo sono i giocatori e lo sono i tifosi, inoltre Citarella ha sempre dato tanto alla Nocerina, lavorando con correttezza e trasparenza e rendendo questa società una delle migliori. Stiamo parlando di una persona per bene, sono molto dispiaciuto, mi risulta persino difficile commentare”. Giovanni Citarella come presidente ha davvero dato tanto alla Nocerina, guidandola attraverso le difficoltà della Lega Pro alla conquista della serie B. Ma il salto di categoria è durato solo un anno, nel campionato appena concluso, infatti, i rossoblù hanno chiuso la stagione al terzultimo posto, retrocedendo in Prima Divisione. Massimo Pitino ci spiega come ci si sta muovendo in vista della prossima stagione: “Prima di tutto ci stiamo occupando di costruire la squadra, va in fatti rifatta in toto, stiamo valutando bene che giocatori contattare, abbiamo intenzione di ringiovanire la rosa. Vogliamo fare una squadra competitiva degna di Nocera Inferiore, di questa società e dei nostri tifosi. È ancora presto per poter dire quale sarà il nostro obiettivo, in primis perché, appunto, non abbiamo ancora una squadra e poi perché non sappiamo ancora come sono le squadre con le quali dovremo confrontarci, ma stiamo lavorando per fare un bel campionato”.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

Lascia un Commento