Casacastalda, la favola della D che verrà

La festa del Casacastalda Calcio dopo la promozione in Serie D

 

di Daniele Maggi

 

Casacastalda è una piccola frazione di Valfabbrica e conta appena 700 abitanti. In questo piccolo centro dell’Umbria è avvenuto un vero e proprio miracolo sportivo: la formazione locale, il Casacastalda calcio, ha ottenuto la promozione in Serie D, vincendo lo spareggio play-off di Eccellenza contro il Sulmona. Agli umbri è bastato il pari per 1-1 ottenuto nel match di ritorno giocato ieri a Casacastalda grazie alla vittoria ottenuta all’andata in Abruzzo per una rete a zero. Artefice di questa impresa è il presidente Gianpiero Minelli coadiuvato dal suo omonimo e fraterno amico Matteo Minelli: “Matteo è entrato in società da circa 4 anni – sottolinea il presidente – anche grazie al suo aiuto siamo cresciuti anno dopo anno fino a raggiungere questo incredibile obiettivo”. Grande merito va dato anche al mister Gianni Francioni, dal suo arrivo a metà stagione il Casacastalda ha scalato la classifica concludendo la stagione con 15 partite di imbattibilità, spareggi compresi. Un ruolino impressionante che varrà la riconferma per il tecnico? “Certamente. Abbiamo già parlato con Gianni e siamo già d’accordo su tutto, ci mancherebbe altro”. Ci racconta come ha vissuto il grande entusiasmo della vostra tifoseria in questi giorni? “Vi dico solo che per Sulmona sono partiti tre pullman e quattro macchine, quindi quasi mezzo paese era presente alla partita. Noi ci conosciamo praticamente tutti, siamo una grande famiglia e aver raggiunto la Serie D ci ha riempito d’orgoglio. Ieri sera abbiamo improvvisato una festa a base di prodotti enogastronomici locali insieme alla squadra, il Sindaco e a tutti gli abitanti della nostra piccola frazione: momenti che rimarranno impressi nelle corde della nostra memoria per sempre”. Il Sindaco avrà un ruolo importante nel futuro del Casacastalda. Lo Stadio Comunale dovrà esser omologato per non incorrere a sanzioni nel prossimo campionato di Serie D? “Mi trovo proprio ora nell’ufficio del Sindaco. Siamo ancora un po’ storditi dai festeggiamenti di ieri, nonostante ciò ci siamo subito seduti a tavolino per parlare di questo. Il primo cittadino Anastasi ha messo sul piatto 50mila Euro, che verranno usati  per apportare le migliorie di cui lo stadio necessita e per garantirci un aiuto all’iscrizione al prossimo campionato”. Per quanto riguarda il mercato avete già sondato il terreno? “Ancora no. Ora pensiamo solo a festeggiare, dopo un’annata così probante ce lo meritiamo. L’unica anteprima che posso darvi è l’accordo raggiunto con l’Atletico Gubbio: i nostri settori giovanili si sono uniti. Una sinergia importante da cui speriamo di ottenere grossi risultati per poter lanciare giovani talenti in prima squadra”.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

Lascia un Commento