Ischia: si dimette il presidente Taglialatela, farà il preparatore dei portieri

 

di Federico Gianandrea de Angelis

 

La sconfitta contro la Paganese è stata forse la goccia che ha fatto traboccare il vaso di Giuseppe Taglialatela, il presidente dell’Ischia: addirittura dopo quella partita aveva chiesto scusa ai tifosi addossandosi tutte le responsabilità, e ieri è arrivata la decisione definitiva, ossia le dimissioni. Fondamentalmente, però, a livello societario non cambierà nulla, lo ha spiegato al nostro telefono Pino Iodice, il direttore sportivo del club campano: «Taglialatela ufficialmente rivestiva la carica di presidente, ma all’interno della società non lo è mai stato, non era lui a svolgere realmente quella funzione; si occupava di tutto, e di fatto se ne occupa ancora, l’amministratore unico Vittorio Ribello, è lui che regge le sorti della società. Se vogliamo comunque commentare la scelta di Taglialatela, devo dire che è stata una notizia abbastanza inaspettata, dettata dalla sua voglia di dedicarsi esclusivamente ad un ruolo tecnico, ed infatti rimarrà con noi come preparatore dei portieri. Personalmente non la condivido,  perché la squadra sta affrontando un momento non facile, e in questi casi bisogna cercare di essere più compatti e non assumere decisioni istintive che potrebbero ritorcersi sul morale degli altri componenti della società. Dall’altra parte dobbiamo guardare il lato positivo di questa situazione: l’ambiente ha subito una forte scossa e sicuramente era questo l’intento di Taglialatela. In ogni caso, ripeto, la compagine societaria rimane la stessa, così come quella tecnica: la posizione di mister Porta non è in discussione, sapevamo benissimo che avremmo avuto difficoltà perché abbiamo una squadra giovane e un budget limitato rispetto ad altri. Con il tempo le cose miglioreranno, finora le prestazioni sono state buone e avremmo meritato qualche punto in più, ma crediamo sempre nella salvezza e i risultati arriveranno».

Lascia un Commento