Dirette TV: scontro Belloli-Dipartimento

 

di Flavio Grisoli

 

Ha destato più di qualche perplessità la presenza del presidente Belloli alla riunione tecnica tra il CT della Nazionale Antonio Cabrini e i mister della Serie A. Con lui, anche il presidente del Riviera di Romagna Dario Fantini (del quale si parla più approfonditamente a pagina 16). Tra una chiacchiera e l’altra Belloli ha detto (utilizzo il presente indicativo anziché il condizionale perché più di una persona presente me l’ha confermato) che la decisione di interrompere le dirette televisive di Odeon Tv-Professione Sport è stata del Consiglio del Dipartimento per votazione a maggioranza: 4 contro 2. E che lui non ha fatto altro che prenderne atto, viste anche le “segnalazioni” di alcuni presidenti durante l’Assemblea delle società tenutasi a Milano qualche tempo fa. Già le parole del vicepresidente vicario con delega al calcio femminile Antonio Cosentino hanno fatto un minimo di chiarezza, pur senza sbilanciarsi: «Alcuni del Dipartimento e altre società hanno dichiarato che il canale non si vede bene in alcune parti d’Italia. Di conseguenza, Belloli ha preso questa decisione». Fa di più Alessandra Signorile, coordinatrice del Dipartimento Calcio Femminile: «Questa votazione di cui parla Belloli non c’è mai stata, non è vero. Noi non abbiamo votato niente. Belloli ha deciso in base a quello che ha sentito nell’Assemblea di Milano, nient’altro. Il Consiglio del Dipartimento non c’entra nulla con questa storia». Belloli, quindi, cerca di spostare l’attenzione da sé. Quello che però non è chiaro, e continua a non esserlo, è perché non motivi pubblicamente questa sua decisione. Spiegando alle società (la maggioranza) e alle ragazze, che erano favorevoli affinché questo servizio non pagato con i soldi della LND potesse continuare, le sue motivazioni. Invece no, silenzio. Perché? Perché un motivo valido non c’è. Tanto è vero che le dirette non le farà neanche la Rai. Quindi Belloli, da bravo bancario quale è, riscrive le regole della finanza e dice: “Meglio niente che qualcosa”. Ma arriverà il momento nel quale dovrà dire qualcosa, anche perché altri nodi stanno arrivando al pettine, e si aggroviglieranno presto.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento