La goccia che fa traboccare il vaso?

 

di Flavio Grisoli

 

In queste ultime ore stanno emergendo dei particolari inquietanti (come se ce ne fosse bisogno) su Felice Belloli, presidente della LND: nel corso del Consiglio del Dipartimento Calcio Femminile dello scorso 5 marzo, probabilmente infastidito dalle continue pressioni, anche esterne, che gli arrivano per lo sviluppo del calcio femminile, avrebbe fatto mettere a verbale la seguente esternazione: “Basta, non si può sempre parlare di dare soldi a queste quattro lesbiche”. La bozza del verbale, non l’originale, pubblicata sul sito di informazione sportiva soccerlife.it, non fa altro che ribadire e confermare l’idea che ci siamo fatti del presidente Belloli, e che esterniamo ormai da mesi: del calcio femminile non gliene importa nulla. Non solo, ha anche profondo disprezzo per coloro che lo praticano. Se questa indiscrezione dovesse essere confermata, oltre ad un deferimento automatico per l’interessato, possiamo solo augurarci che possa decidere di farsi da parte. Perché un uomo che mostra così tanta spregevole indifferenza di fronte a delle ragazze che praticano lo sport, non merita in nessun modo di rappresentarle. A distanza di circa un paio d’ore, la replica di Belloli tramite le agenzie di stampa: “Avrei detto certe cose? Avrei, appunto…Bisogna dimostrare che ho detto certe cose”.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento