Shock Belloli, il segretario Cottini: “Confermo tutto”

 

di Flavio Grisoli

 

La sconcertante vicenda riguardante la frase omofoba pronunciata dal presidente della LND Felice Belloli durante la riunione del consiglio del dipartimento calcio femminile del 5 marzo scorso e riportata sul verbale si aggiorna di ora in ora con le dichiarazioni degli interessati. A parlare ora è il segretario del dipartimento, Patrizia Cottini. Colei che ha materialmente redatto il verbale: “Sì, confermo. Ha detto quella frase, e io mi sono sentita in dovere di riportarla sul verbale perché è il mio lavoro”. Viene da chiedersi come mai, visto che la riunione è datata 5 marzo, la cosa sia saltata fuori solo ora: “Perché il verbale della riunione precedente viene validato in quella successiva. E quella successiva è del 6 maggio”. E Belloli non c’era? “Ci tengo a precisare che il presidente della LND non è un componente del consiglio di dipartimento, ma può decidere di partecipare autonomamente alle riunioni se ha delle comunicazioni da fare”. E riguardo ai due consiglieri (Palagiano e Picheo) che affermano di non aver sentito nulla? “Non lo so, probabilmente erano distratti”. Per lunedì all’ora di pranzo (le 13) è stato convocato dal delegato al calcio femminile Antonio Cosentino una riunione del dipartimento. In conclusione, Patrizia Cottini ci tiene a specificare un aspetto non secondario: “Il verbale che è stato pubblicato ieri pomeriggio non è l’originale, è una bozza. L’originale, quello validato e firmato da tutti, che è in unica copia, è conservato nel faldone dell’archivio degli atti d’ufficio qui nella nostra sede”.

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento