Scandalo Cr Campania, nuova interrogazione parlamentare

La senatrice del PD Rosaria Capacchione

 

 

 

 

 

 

 

 

di Flavio Grisoli

 

L’interesse della politica riguardo la situazione drammatica in cui versa il Comitato regionale Campania della FIGC-LND non accenna a placarsi, e la senatrice Rosaria Capacchione del PD è tornata sull’argomento nel corso di un’interrogazione parlamentare di qualche giorno fa, chiedendo esplicitamente al Governo di interessarsi della materia, anche in considerazione del fatto che i tempi biblici della Giustizia Sportiva potrebbero, paradossalmente, permettere a Pastore di ricandidarsi.

Si legge, nell’interrogazione: “[...] si è creata una situazione a parere dell’interrogante paradossale ed inammissibile, in cui un presidente, commissariato per gravissime irregolarità amministrative e non solo non è stato ancora oggetto di un procedimento disciplinare in ambito sportivo e, se non venissero presi rapidi provvedimenti disciplinari dagli organi competenti, lo stesso Pastore potrebbe tranquillamente candidarsi alle prossime elezioni, una volta scaduto il commissariamento del comitato stesso, e nel caso eventualmente essere rieletto”

La vicenda ormai è nota, ma per completezza la richiamiamo qui qui qui qui qui

Nell’interrogazione della Capacchione, poi, si legge: “[...] Nonostante sia passato oltre un anno dalle denunce a mezzo stampa, dalle ripetute perquisizioni disposte dalla magistratura ordinaria, dalle ispezioni della Lega nazionale dilettanti – aggiunge -, la procura federale (l’organo di giustizia sportiva della Federazione italiana giuoco calcio) non ha ancora assunto nessun tipo di provvedimento, neanche di natura cautelare”

 

® Riproduzione Riservata

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un Commento