LND: Il Comunicato del CR Piemonte V.A sulle indagini di Torino

Nella giornata di ieri, a mezzo di comunicato stampa, la polizia postale informava che erano stati posti agli arresti due allenatori di calcio giovanile. Nel pomeriggio, alcuni media diffondeva le generalità dei tecnici uno dei quali risulta tesserato e in attività presso una società affiliata al comitato regionale Piemonte Valle d’Aosta. Nell’esprimere solidarietà a tutti i minori coinvolti e alle loro famiglie, senza entrare nel merito di una inchiesta che crediamo e speriamo faccia luce su tutti i responsabili e arrivi a stabilire una sentenza giusta, questo comitato regionale, tramite il presidente Christian Mossino esprime preoccupazione e rabbia per gli avvenimenti finora emersi. Il calcio dilettantistico non c’entra nulla è la nostra società che purtroppo registra una mancanza di valori che, seppur raramente, contamina anche il nostro calcio. Il mondo dei dilettanti ha però in sé gli strumenti per far emergere questi comportamenti e lo fa senza esitazioni. Dobbiamo, e lo faremo, lavorare di più e insieme con incontri formativi per essere preparati e soprattutto per mettere in atto dei metodi che vadano ad anticipare e smascherare con maggior tempestività alcuni atteggiamenti.

Lascia un Commento