Il Lumezzane risponde al TAR: “Sistema marcio”

 

di Maurizio Elviretti

 

In casa Lumezzane non ci si da pace dopo il comunicato del TAR che ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla squadra lombarda per la riammissione in Serie C. Nel tardo pomeriggio di irei infatti, il club del presidente Cavagna ha voluto replicare a tale decisione con un lungo comunicato pubblicato sul proprio sito: “Con la sentenza del TAR del Lazio (tribunale amministrativo) si è sancita la volontà di escludere la nostra società dal calcio professionistico. Il TAR ha voluto esaminare solo la parte prima del nostro ricorso. In sostanza si è riservato di valutare la congruità della richiesta e dell’iter della riammissione. La seconda parte del ricordo al TAR prevedeva l’esame delle inadempienze di Mantova e Maceratese sfuggite alle penalizzazioni della Procura sportiva. Abbiamo eccepito che queste società hanno omesso gli adempimenti da gennaio a giugno procurando danno a noi e all’Erario quindi falsando il regolare svolgimento del campionato. Insomma sotto copertura e dell’inadeguatezza del “sistema” alcune società hanno potuto violare, falsando gli esiti sportivi, le regole scritte, alle quali tutte le società dovrebbero attenersi. Il TAR si è accordato alla volontà della FIGC e al giudizio del Coni che ci vedevano già soccombenti senza adeguarsi ad esaminare la parte strettamente amministrativa che ci pone dalla parte offesa. Il 07/07/2017 il Presidente Cavagna ha avuto un primo incontro con i Pres. Tavecchio (FIGC) e Gravina (LegaC) chiedendo la riammissione e in subordine un ripescaggio meno oneroso. La risposta alla promessa di esaminare la nostra richiesta non è mai giunta quindi abbiamo presentato, nei termini previsti, la domanda di riammisione. Successivamente il 02/08/2017 il Pres. Cavagna incontra in FIGC il Pres. Tavecchio. Un oretta di colloquio dove vengono condivise tante siatuazioni della Lega C e dell’ AIC (Tommasi) e si concorda che non è etico che la nostra società debba rimpinguare la cassa mutua della serie C rimasta vuota proprio per l’inefficenza di Tommasi e Gravina. Il Pres. Cavagna viene ciongedato dal Pres. Tavecchio con l’assicurazione “stia sereno presidente”. Di fatto nell’assemblea della FIGC del 04/08/2017 all’odg si doveva trattare anche la riammissione del Lumezzane e invece proprio non se ne è parlato. Questo tema è stato oggetto del nostro ricorso al Coni il quale ha sentenziato che la FIGC aveva questa facoltà. Questi sono i fatti e queste le persone che li hanno prodotti. Il Lumezzane calcio in questi anni e in questo frangente è stato coerente, lineare e rispettoso delle regole, per contro, il sistema si è manifestato marcio, quindi nulla da rimproverarci perché si è palesata la volontà di estrometterci”.

Lascia un Commento