120 anni Figc: al Vinitaly un nuovo vino per sostenere l’opera di San Patrignano

 

dalla redazione

 

La Federazione Italiana Giuoco Calcio celebra i 120 anni della fondazione legando il suo nome alla comunità San Patrignano, attraverso la creazione di un vino che testimonia l’incontro di due eccellenze italiane in un’etichetta originale e in un’esperienza di solidarietà straordinaria. È la passione il filo conduttore che unisce i due mondi, solo in apparenza così distanti. La stessa passione che alimenta giorno dopo giorno l’amore degli italiani verso lo sport più praticato al mondo, e quella che sostiene l’opera di San Patrignano, in vigna, in cantina e in tutti i laboratori in cui ogni giorno si impegnano i 1300 ragazzi accolti. È l’incontro di storie parallele di grande partecipazione che ha dato vita ad un vino unico, nato dalla sapiente cura degli enologi Riccardo e Renzo Cotarella, con un’etichetta d’eccezione firmata Ermanno Scervino, e con un packaging azzurro da collezione. La FIGC ha voluto contribuire così all’attività di San Patrignano sostenendo economicamente l’operato della Comunità attraverso l’acquisto del vino, che accompagnerà tutte le iniziative nel palinsesto dei 120 anni fino a novembre. Per presentare questa creazione e le motivazioni che sostengono il progetto ‘Un sorso di storia’, è stata scelta Vinitaly, la fiera più rinomata del settore. L’appuntamento, al quale parteciperanno per la Figc il vice commissario Alessandro Costacurta e il Direttore generale Michele Uva, è fissato per domenica 15 aprile presso lo stand ‘Famiglia Cotarella’, dove sarà allestito un corner per i 120 anni della FIGC.

Lascia un Commento