FIGC: spunta un “Abete” a Primavera

 

di Maurizio Elviretti

 

Per la serie “certi amori fanno dei giri immensi e poi ritornano”, Giancarlo Abete sarebbe vicino al ritorno alla presidenza della FIGC. Secondo indiscrezioni infatti, il suo nome sarebbe il “preferito” della Lega Pro, Lega Nazionale Dilettanti, Associazione italiana calciatori e Associazione italiana arbitri. Il nome di Abete è stato fatto dalle Componenti durante la riunione tenutasi lunedì e martedì in Federcalcio, con le parti pronte a chiedere subito un’assemblea elettiva. L’ex numero uno della Figc, dimessosi dopo l’eliminazione al primo turno al Mondiale brasiliano, avrebbe dato la sua disponibilità. Prima di virare su Abete, la Lega del Presidente Gabriele Gravina (Pro) aveva individuato una figura esterna al mondo del calcio, ovvero l’avvocato Vito Cozzoli, docente alla Luiss, già capo gabinetto al Ministero dello sviluppo economico con la ministra Guidi e ora responsabile della sicurezza della Camera. Ad Abete va senza dubbio riconosciuta la capacità dimostrata in passato di saper aggregare le componenti federali, ma siamo sicuri che sia lui l’uomo giusto per far ripartire il calcio italiano? E il tanto desiderato “rinnovamento” chiesto in primis dal presidente del Coni Giovanni Malagò è già stato riposto in un cassetto? Attendiamo risposte.

 

Lascia un Commento