Superfinal di Beach Soccer: La Nazionale alla conquista del titolo europeo

 

dalla redazione

 

Per il terzo anno di fila l’Italia ospita le Superfinal di Beach Soccer, dopo Catania 2016 e Terracina 2017, ora tocca ad Alghero. La Lega Nazionale Dilettanti in collaborazione con il Comitato LND Sardegna, la Regione dei Quattro Mori, la Fondazione e il comune di Alghero organizza la Superfinal & Promotion Final dell’Euro Beach Soccer League, manifestazione promossa dalla Beach Soccer Worldwide, organismo che sovrintende, in sinergia con la Fifa, l’organizzazione delle competizioni internazionali. Dal 6 al 9 settembre nella Beach Arena sul lungomare Barcellona di Alghero gli azzurri del ct Emiliano Del Duca con le sette migliori nazionali europee si giocherà il ventunesimo titolo continentale di uno sport che coinvolge 131 Federazioni Nazionali Associate ed è stato ospitato da più di 35 paesi nel Mondo. Nella conferenza stampa di presentazionet, enutasi presso “Lo Quarter” di Alghero, sono intervenuti il Presidente e il Vice Presidente Vicario del Cr Sardegna LND Gianni Cadoni e Roberto Desini, quest’ultimo presente soprattutto nella veste di Coordinatore del Dipartimento Beach Soccer LND, il Sindaco di Alghero Mario Bruno, il componente del Consiglio del Dipartimento BS LND Ferdinando Arcopinto e il Vice Presidente della BSWW Gabino Renales. Presenti diverse delegazioni delle nazionali partecipanti, in prima fila l’Italia con il ct Emiliano Del Duca, il Capo Delegazione Massimo Agostini e il capitano Francesco Corosiniti. Moderatore della conferenza il Vice Presidente Vicario USSI nonché membro del diretto dell’AIPS Gianfranco Coppola. Il Sindaco di Alghero ha aperto la serie d’interventi: «Per Alghero si tratta di un evento sportivo di assoluto livello, per i residenti e per i tantissimi ospiti –ha affermato il sindaco Mario Bruno – L’Italia capitale europea del  Beach Soccer sul lido della nostra città:  un richiamo mediatico straordinario al quale ci presentiamo con tutte le nostre peculiarità, ad incominciare da quella linguistica, il catalano di Alghero, che rende la nostra storia e la nostra cultura elemento forte che ci distingue. E poi il nostro ambiente, la nostra tradizione improntata sul Corallo Rosso, le eccellenze dell’agroalimentare”. Alghero sempre più capitale dello sport internazionale: “Con grande orgoglio accogliamo la manifestazione che mette in palio il titolo continentale e il pass per i prossimi Giochi Europei di Minsk, in Bielorussia -spiega Bruno – Lo facciamo con grande spirito di appartenenza e con il coinvolgimento di tutta la cittadinanza; Alghero si sta rivelando sempre più uno scenario straordinario per gli eventi di livello internazionale come ha dimostrato in diverse occasioni in questi anni: dal rally mondiale alla grande partenza del centesimo Giro d’Italia, ai mondiali di weelchair tennis. Da parte di tutti, Amministrazione, cittadini, sportivi, va un sentito ringraziamento  alla Figc – Lega Nazionale Dilettanti, alla Regione Sardegna e a quanti ad ogni livello contribuiscono ad organizzare questa splendida manifestazione”.  “Con la manifestazione di Alghero concludiamo la serie di grandi eventi programmati per questa stagione – ha dichiarato Gianni Cadoni, presidente del Comitato Regionale Figc-Lnd Sardegna – appuntamento di livello europeo per il nostro Comitato Regionale, 16 Nazioni si sfideranno per il titolo di Campione d’Europa e per la qualificazione ai Giochi Olimpici di Minsk 2019. Sarà un’importantissima vetrina per la Sardegna, saranno presenti  decine di media provenienti da ogni angolo d’Europa, tanti gli sponsor  regionali e nazionali che hanno voluto legare il loro brand”. Non solo sport: “Perché oltre al valore sportivo in sé, gli Europei coinvolgeranno il turismo e l’economia che avranno una vera e propria rilevanza sociale. Tutto questo è frutto della determinazione del Presidente Cosimo Sibilia che non ci ha mai fatto mancare la fiducia per tutta la stagione, in cui la Sardegna ha avuto grandi opportunità. Voglio ringraziare tutta la Lnd, il Dipartimento Nazionale di Beach Soccer, gli sponsor istituzionali a partire dalla Regione Sardegna, il Comune  di Alghero, la Fondazione di Alghero e il nostro Comitato Regionale per il supporto”. Determinato a far bene il ct Emiliano Del Duca: “Puntiamo al titolo ma non sarà facile. Siamo consapevoli della nostra forza e sono certo che i ragazzi andranno in campo sereni. Vogliamo entusiasmare i tifosi con un impegno che vada al di là del mero aspetto agonistico, ci metteremo anima e cuore”. Il Vice Presidente della BSWW Gabino Renales: ”E’ un vero piacere poter vivere la Superfinal & Promotion Final dell’Euro Beach Soccer League in un luogo paradisiaco come Alghero. Non saremmo quì senza la ferma volontà della FIGC-Lega Nazionale Dilettanti e del Comune di Alghero, verso i quali non possiamo che essere estremamente grati. Ancora una volta troviamo nell’Italia, paese che celebra in questa stagione i suoi 15 anni di attività della disciplina, un esempio a livello mondiale per il Beach Soccer ed un luogo dove ci sentiamo letteralmente a casa. Alghero, nella splendida isola di Sardegna, rappresenta una location perfetta per un evento così importante e l’impegno di tutte le istituzioni locali coinvolte, non ha che confermato la bontà della scelta effettuata per questa fase finale del Campionato Europeo. Voglio infatti ringraziare ancora tutti coloro che hanno permesso l’organizzazione di questa grande manifestazione e per la magnifica accoglienza riservataci”. Il Componente del Consiglio del Dipartimento Beach Soccer LND e membro della Commissione BS FIFA Ferdinando Arcopinto ha sottolineato un aspetto importante:” Il pubblico di Alghero potrà assistere alla vera e unica nazionale di beach soccer, quella ufficiale che vanta tante pallide imitazioni. Abbiamo una nazionale composta da giocatori che sono frutto di un campionato e del lavoro di semina svolto con tanti club in Italia, il resto sono sigle private che puntano al profitto anziché alla missione del “calcio che non si ferma”. In altre competizioni si vedono vecchie figurine dell’album Panini che faticano sulla sabbia, un circo fatto da clown e prestigiatori”. Ha chiuso la serie d’interventi il Coordinatore del Dipartimento BS LND e Vice Presidente Vicario del CR Sardegna Roberto Desini:”Ringrazio il Presidente Cosimo Sibilia che mi ha conferito questo incarico importante che ho accolto con entusiasmo e tanta voglia di fare soprattutto per la Regione Sardegna che mancava da troppo tempo nel calendario degli eventi nazionali e internazionali di una disciplina in forte ascesa come quella del beach soccer. Quest’anno abbiamo lavorato affinché questo sport trovasse la giusta collocazione in un territorio ideale per praticare il calcio sulla spiaggia ed i progetti sono diventati subito realtà con la prima tappa del campionato giocata a Cagliari e le finali dell’Europeo qui ad Alghero grazie alla collaborazione di tutti e in special modo della Fondazione Alghero. Con grande orgoglio ospitiamo il meglio del beach soccer europeo, con la Lega Nazionale Dilettanti il calcio non si ferma mai. Questa kermesse mette la ceralacca ad un lavoro svolto egregiamente durante tutto il campionato italiano che ha portato questo sport in tutta Italia grazie ad una macchina organizzativa efficiente. Nel futuro dialogheremo con i Comitati per promuovere questo sport, in Sardegna nascerà il primo dipartimento regionale e un campionato sardo, un esempio che spero venga seguito dagli altri comitati”.

 

Lascia un Commento